Di petto, non di pancia: la riforma costituzionale


Durante l’autunno 2016 Cambiamenti ha organizzato una serie di conferenze per spiegare il contenuto della riforma costituzionale e stimolare il dibattito, in vista del Referendum del 4 Dicembre.

L’obiettivo di CambiaMenti è stato quello di dare spiegazioni corrette e complete, rimanendo sempre imparziale; questo modus operandi ha riscosso un grande successo, ha permesso a moltissime persone di comprendere il contenuto della riforma senza che le informazioni arrivassero solo da fonti di parte (in totale oltre 200 persone hanno richiesto i documenti di approfondimento forniti dall’associazione).

Le conferenze

Il primo incontro si è svolto a Montevecchia il 23 Settembre, con una esposizione del contenuto della riforma a cura di Elia Aureli, studente di giurisprudenza e laureando in diritto costituzionale, che ha studiato approfonditamente la riforma costituzionale. Alla spiegazione è seguito un ampio dibattito, e la serata si è conclusa con un aperitivo aperto a tutti i partecipanti all’evento. Successivamente si sono tenuti  tre incontri a Robbiate, rivelatisi un vero successo. I primi due (30 Settembre e 7 Ottobre) sono stati tenuti da Elia Aureli. Le modalità di svolgimento delle serate sono state sempre le stesse: da una parte una spiegazione in concreto del contenuto della riforma, esponendo i suoi pregi e difetti, così come le possibili conseguenze della vittoria del Si o nel No; dall’altra la possibilità per tutti di esprimere liberamente la propria opinione e di avere chiarimenti tecnici in merito al quesito. Nel primo incontro si è parlato della riforma del Senato e del rapporto con la legge elettorale Italicum, mentre il secondo si è concentrato sulla modifica delle competenze Stato-Regioni e le altre modifiche ‘di contorno’. Per il terzo appuntamento a Robbiate (13 Ottobre) sono stati invitati i Professori Martinelli e Vigevani, costituzionalisti dell’Università Bicocca, che hanno tenuto una serata di riflessione sui punti più controversi della riforma, analizzandone i punti di forza e di debolezza. La grande partecipazione e la soddisfazione di chi vi ha preso parte ci hanno spinti a continuare con gli incontri di spiegazione, approfondimento e dibattito, spostandoci in altri Comuni: si sono quindi tenuti incontri, a cura di Elia Aureli, a – Università Milano Bocconi, il 2 Novembre, su invito dell’associazione NEXT PA – Bernareggio, il 16 Novembre, presso la Sala Consiliare di Palazzo Landiani – Usmate Velate, il 23 Novembre, presso l’Aula Magna della scuola media Lina Mandelli
In tutte queste occasioni c’è stata una grande risposta della popolazione, che ha partecipato numerosa e attiva alle serate, portando sempre dubbi, domande e riflessioni. Lo spazio riservato al dibattito è stato ampio e non è mai sfociato nell’insulto o nella banalizzazione: una grande dimostrazione di serietà e maturità da parte di un pubblico spesso anche molto giovane.

L’impegno di CambiaMenti per il confronto e la discussione è terminato solo un paio di giorni prima del voto: il 1 Dicembre siamo tornati a MonteVecchia, chiudendo il ciclo nello stesso luogo dove era cominciato oltre un mese prima. Per l’occasione sono stati invitati i rappresentanti dei Comitati del SI e del NO presenti sul territorio e si è aperta una serata di dibattito, con CambiaMenti come moderatore. Hanno partecipato Gino del Boca del ‘comitato del SI’ di Merate e Michele Bossi del ‘comitato in difesa della Costituzione’ di Merate.

L’impegno di Cambiamenti per una spiegazione della riforma basata sull’imparzialità e sulla libertà di discussione è stata molto apprezzata dal pubblico, e ha consentito all’associazione di essere riconosciuta come ente super partes nel dibattito infuocato di quei giorni. In quest’ottica Elia Aureli è stato invitato come persona imparziale a moderare un dibattito tra esponenti del Si e del No a Cernusco Lombardone (7 Novembre) e con ruolo analogo presso l’Università di Milano Bicocca (30 Novembre).

Il quiz: quanto ne sai della riforma costituzionale?

Parallelamente all’organizzazione delle conferenze CambiaMenti ha proposto un quiz online con cui mettersi alla prova sulla conoscenza della riforma. Ideato da Elia Aureli il quiz era composto da 15 domande nel merito della riforma, non legate all’intenzione di voto. Il format si è rivelato un successo clamoroso, andando oltre le più rosee aspettative: abbiamo ricevuto oltre 30.000 risposte, e anche il giornale online “il Post” ha citato in un suo articolo il nostro quiz. I risultati? Eccoli

 

Shares 0

Lascia un commento